I 5 Perché dello Scrittore

5 perché dello scrittore book marketing italia

Conosci il tuo Perché?

In questo post vediamo insieme come individuare la tua motivazione tra i 5 perché dello scrittore. Quando si tratta di creare, commercializzare e pubblicare un libro, il primo passo da fare è scoprire cosa ci spinge ad incamminarci in questo lungo viaggio.

Qual è il tuo scopo? Quali sono i tuoi obiettivi? Dove vuoi andare con questo progetto? Sai rispondere a queste domande? Sono sicuro che quando hai cominciato a scrivere la tua pagina bianca non ci hai nemmeno pensato. Poi arrivato ad un certo punto ti sarà capitato di fermarti, guardare lo schermo, e cominciare a dubitare. Ecco, adesso voglio aiutarti a superare questo smarrimento.

Perché stai scrivendo il tuo libro?

Non è facile, le risposte non sono mai scontate. Forse lo fai perché ti sembra divertente scrivere e creare, giocare con i personaggi, forse perché è un desiderio di quando eri adolescente, ti piacciono i libri o forse pensi di avere qualcosa in mente che possa piacere al lettore quindi…perché non provarci?

Queste risposte potrebbero essere validi motivi per provarci, ma non dicono nulla sullo scopo dietro il tuo libro e il tuo obiettivo finale. Quindi non pensare alla tua pagina bianca, a come evolvere la tua trama, l’intreccio e tutto il resto. Cominciamo dalla fine!

Se non conosci il tuo traguardo, come speri di raggiungerlo?

SCEGLI LA DESTINAZIONE

Inizia con la fine in mente.

Stephen Covey

Prima di esaminare ad uno ad uno i 5 perché dello scrittore ti consiglio di individuare la tua destinazione. Se il tuo obiettivo è di “diventare un autore pubblicato”, è ora di iniziare a pensare come un autore. La prima cosa da fare per entrare nella mentalità dello scrittore di libri è: determinare l’obiettivo finale del tuo libro.

Che livello di successo vuoi per te e per il tuo libro?

Forse vuoi diventare un bestseller di Amazon, ottenere mille contatti per la tua attività o vendere 600 copie del libro che hai appena pubblicato?

Ho visto nei tanti gruppi su Facebook gente contenta di regalare la propria creazione, frutto di ingegno e fatica, ore perse, pindarici ragionamenti mentali per far funzionare l’assurdo. No. Se sei qui, scommetto che questo non ti interessa. Se sei qui significa che vuoi ottenere un certo livello di successo.

Vuoi vivere di scrittura forse, allora devi cominciare a ragionare come un imprenditore. Non ti aiuterà nessuno lì fuori. Ne il tuo editore, ne tutte le persone che ti prometteranno di comprare il tuo libro in cambio di qualcosa.

Individua l’obiettivo finale a cui vuoi ambire e fissalo bene nella tua mente.

RICERCA PER SCOPO

Invece di chiedere: “COSA dovremmo fare per competere? ” le domande che dovremmo porci sono, “PERCHÉ abbiamo cominciato a fare ciò che stiamo facendo in primo luogo, e COSA possiamo fare per dare vita alla nostra causa [. . . ]? ” Pochissime persone o aziende possono articolare chiaramente PERCHÉ fanno COSA fanno. Per PERCHÉ intendo il tuo scopo, causa o convinzione: PERCHÉ esiste la tua azienda? PERCHÉ ti alzi dal letto ogni mattina? E perché dovrebbe interessare a qualcuno?
Simon Sinek

Simon Sinek, autore e relatore TED, è un guru del “perché”. Ne ho già scritto in questo articolo. Esigere una motivazione forte è importante sia per le aziende che per gli individui affinché sia possibile ottenere la realizzazione e il profitto.

Il problema principale non è quello che facciamo; ma il motivo per cui lo facciamo. L’enfasi di Sinek sul perché è fondamentale anche per la scrittura, il marketing e il successo della pubblicazione del tuo libro.

Oltre al tuo obiettivo finale, devi anche articolare e stabilire chiaramente il tuo perché, lo scopo per scrivere il tuo libro.

Sono questi due fattori che costituiscono il fondamento su cui poggia tutto il resto: l’obiettivo finale e lo scopo.

Per determinare il tuo scopo, chiediti:

Perché ho fissato quell’obiettivo finale?

Perché questo obiettivo finale è importante per me?

Lo scopo del tuo libro potrebbe essere qualsiasi cosa: dall’adempimento di un progetto personale, a far crescere il tuo business, diventare un’autorità nel tuo campo, estendere ulteriormente la tua rete, o raccontare una bella storia.

Qualunque cosa sia, deve essere qualcosa che vada oltre a fare soldi o mettere parole su una pagina vuota. Se la motivazione principale è fare soldi oppure scrivere un libro per spuntarlo nella lista delle cose da fare in vita sono quasi sicuro che fallirai, oppure, magari, riuscirai a terminare la tua opera ma non riuscirai a venderla a nessuno.

Hai bisogno di motivazioni profonde. Le motivazioni deboli non ti forniranno la disciplina di cui hai bisogno e non saranno la guida su cui farai affidamento nella stesura e nella vendita del tuo libro nel viaggio verso il successo.

Se vuoi riuscire il tuo scopo deve essere molto più grande.

I 5 Perché dello Scrittore

Esistono almeno cinque motivi per cui le persone vogliono scrivere il loro primo libro.

Ognuno di questi è uno scopo forte e individuarlo fornirà una base incrollabile per tutto il processo di creazione del tuo libro.

1. La Propria Passione

I libri sulle proprie passioni sono spesso scritti per scopi altruistici. Lo scrittore vuole semplicemente condividere le sue conoscenze, esperienze e ricerche su un determinato argomento perché vuole illuminare gli altri su una causa che gli sta a cuore.

Le persone guidate dalla passione vogliono diffondere la parola, creare consapevolezza. La motivazione è così forte che diventa una vera e propria missione in grado di sorreggerti quando sarai sopraffatto, esausto, o semplicemente scoraggiato nel corso della scrittura, del marketing e lancio del libro.

Forse hai una causa, o anche un’esperienza personale che si riferisce a una causa di cui ti sei appassionato. Forse hai assistito in prima persona alle terribili condizioni delle persone che vivono senza acqua o servizi igienico-sanitari adeguati e desideri portare l’attenzione sul problema. Grazie al tuo libro potresti decidere di contribuire economicamente ad una causa importante, il tuo perché sarà incrollabile.

Immagina quante persone potresti aiutare condividendo sia il tuo contributo personale, sia le ricerche e scoperte che hai fatto lungo la strada.

Spremi la tua passione e usala come base per il tuo libro. La passione è un ottimo modo per nutrire un progetto. Tuttavia ha dei limiti: devi essere molto specifico, la scrittura sarà condizionata dal perché sei così appassionato e dovrai fissare obiettivi concreti, a lungo e a breve termine, per portare il tuo progetto a compimento.

2. Denaro e crescita aziendale

Scrivere un libro può essere un ottimo generatore di entrate economiche. Ma ti ho già avvisato sulla debolezza del denaro. Allora perché tornare su questa motivazione? Perché scrivere un libro potrebbe essere il modo perfetto per acquisire lead se hai in mente di costruire un’impresa. Considera l’idea di ottenere contatti grazie al tuo libro come un investimento a lungo termine. I tuoi lettori hanno già acquistato un prodotto da te. Ora hai la possibilità di convincerli a comprare qualcos’altro che non sia un libro ma un prodotto correlato.

Non fare dei soldi l’unica ragione per cui scrivi un libro. Se inizi questo processo decidendo che devi fare “X” importo di denaro nel primo mese aggiungerai stress al viaggio e affaticherai il processo di scrittura, avendo alle spalle una motivazione debole ti sentirai frustrato sin dalla partenza. Ma se scrivi il tuo libro perché vuoi spingere la tua azienda verso la crescita, allora fallo subito. In Italia è un’usanza poco diffusa e mal sfruttata, ma ogni imprenditore dovrebbe scrivere un libro come baluardo della propria impresa.

3. Costruisci autorità

Quando inizi per la prima volta il cammino verso il successo, non hai alcuna idea di quanto possano valere le tue intuizioni, se siano corrette o meno. Un libro è un ottimo trampolino di lancio.

A volte non avere una reputazione è difficile quanto averne una cattiva. Se vuoi guadagnare credibilità nel tuo campo o creare credibilità in uno nuovo, un libro è il punto di partenza perfetto. Attenzione però, perché per provare le tue qualità dovrai essere in possesso delle prove di ciò che dici, ovvero dovrai argomentare le tue abilità con i fatti.

Il libro può dimostrare la tua preparazione in un determinato ambito e può servire come biglietto da visita per i professionisti che ammiri e con i clienti con cui vorresti lavorare.

Se ad esempio sai tutto di finanza internazionale e scrivi su questo argomento, invece di un curriculum omologato simile a tanti altri nonostante le tue qualità (e per questo facilmente scartabile), potresti presentarti con il tuo libro e far si che sia questo a parlare di te.

Presentarsi ad un’azienda o ad un cliente con un libro ben scritto e argomentato ti darà un vantaggio enorme sugli altri competitors. La sua presenza fisica lavorerà al tuo posto come un sostituto fisico. Questi infatti quando lo vedranno sulla loro scrivania, dentro la loro borsa, o su uno scaffale, penseranno a te. Il libro servirà come promemoria, spingendoli a contattarti.

4. Fai crescere la tua rete

Un libro è un ottimo modo per entrare in contatto con persone influenti nel tuo settore, come altri autori, giornalisti, podcaster e blogger. Può far crescere la tua rete in modi sorprendenti. Ci sono sempre persone da cui puoi imparare. Avere un il libro ti offre la ragione perfetta per creare un dialogo. Potrebbero persino contattarti di propria iniziativa, essere autore uniformerà il campo di gioco tra te e i professionisti del settore, rendendoti rispettabile e credibile fin dall’inizio.

5. Condividi la tua storia

Il perché d’eccellenza di ogni scrittore. Tanti hanno semplicemente una storia da raccontare. Che si tratti di un racconto biografico, o di una storia immaginaria creata per intrattenere: ha poca importanza. Senti l’esigenza di farla uscire.

Se vuoi scriverla, devi usarla per fare la differenza nelle vite delle persone che la leggono.

Indipendentemente da quale sia il perché dietro la scrittura di un libro, avere una visione chiara del motivo per cui stai scrivendo renderà il processo molto più facile e diminuirà la possibilità di perdere la concentrazione e la messa a fuoco.

Adesso completa lo spazio vuoto!

Obiettivo finale: il livello di successo che intendo raggiungere con il mio primo obiettivo il libro è: ______

Scopo: il mio scopo per scrivere il mio primo libro è: ______

Copia e scrivi l’obiettivo finale del tuo libro su un foglio di carta. Sotto, scrivi lo scopo. Incollalo questo documento da qualche parte dove lavori e puoi vederlo ogni giorno.

Il tuo scopo sarà la spina dorsale del tuo successo.

Ecco perché è così importante prendersi il tempo per trovare lo scopo. E se hai bisogno di ulteriore aiuto, scrivimi tra i commenti. Discutiamone insieme.

Scrivere un libro scuoterà la tua routine, per raggiungere il grande obiettivo dovrai metterti in gioco e lasciare la zona di comfort. Adesso hai due armi, due elementi essenziali: il tuo obiettivo finale e il tuo scopo.

Fai affidamento su questi per aver chiaro il percorso, trovare l’ispirazione e non perdere le certezze.

Rispondi