Il Successo – Primo Passo

grattacieli notte post successo book marketing italia

Ho visto scrittori emergenti esultare perché il loro ebook era stato piratato e reso disponibile al download gratuito (“basta che si legge”). Ho visto altri scrittori proporre un ebook di 100 pagine a 300 euro. Faccio immediatamente un passo indietro, comincio dal principio. Siamo tutti orientati al successo, con metodologie e ambizioni diverse.

Perché lo fai?

Inauguro il blog di Book Marketing Italia con un post che riguarda la motivazione. Perché dopo cinque anni di ricerca letteraria e ricerca umanitaria ho scelto di trasformare ancora una volta lo scopo del Circolo16? Perché continuo a tornare ripetutamente al mondo dell’editoria nonostante il mio mestiere sia tutt’altro? Perché amo i libri?

La risposta è: perché voglio migliorare il mondo dell’editoria sofferente di una malattia autoindotta, la carenza di attenzione dei lettori.

Nasce così la prima Accademia di Book Marketing. Lo scopo è creare strumenti per gli scrittori e le scrittrici (emergenti o affermati, le case editrici o chiunque ne senta l’esigenza) che accelerino il successo e il raggiungimento dei propri traguardi.

La mia risposta infondo è sempre stata lì. Dovevo soltanto connettere il cervello all’impulso che guida ogni mia scelta: il cuore.

Prima di cominciare qualsiasi progetto è questo che dovresti fare: rispondere ad una semplice domanda. Perché farlo?

Conosco tanti scrittori che cominciano a lavorare sui propri libri partendo dalla teoria, dalle strutture narrative, dall’intreccio e spesso dall’immagine di copertina. Anch’io l’ho fatto, ed è per questo che oggi non scrivo più. Ho studiato qualsiasi teorema sulla narrativa, ho provato a metterlo in pratica, ho fallito dopo poche pagine, prosciugato non tanto dall’assenza di ispirazione, quanto invece di motivazione.

Prima di cominciare a scrivere un libro, fermati un momento, e rispondi alla semplice domanda: perché dovrei scrivere questa storia?

Ancor prima di scrivere nero su bianco l’idea di controllo del tuo libro, scrivi la risposta al tuo perché. Appuntala su un post-it e posizionala bene nella tua mente.

Se il perché è scadente, lo sarà anche la tua opera.

Le persone non comprano quello che fai; Comprano perché lo fai. E quello che fai dimostra semplicemente ciò in cui credi. Simon Sinek

La Scienza e il Successo

Più il tuo credo è potente, più sarà percepibile dai tuoi lettori. Questo permetterà di evolverli: diverranno qualcosa di molto diverso dai tipici clienti scettici da convincere con costose campagne di adversiting. Saranno connessi al tuo ideale, e come veri e propri fedeli ti sceglieranno come fossi la Coca Cola (link al famoso esperimento nato dalla Pepsi Challenge del 75).

Prima di qualsiasi cosa rendi te stesso, o il tuo prodotto, memorabile. Puoi anche costruire il grattacielo più alto del mondo, infondo ti serviranno soltanto tanti soldi, materiali, ingegneri e archietti, muratori, eccetera. Se invece vuoi costruire il grattacielo più alto del mondo perché vuoi toccare la luna con un dito, quelle cose ti serviranno comunque, ma la gente vorrà salirci più che sull’altro che è semplicemente il più alto al mondo, ci saliranno perché anche loro vorranno toccare la luna con un dito. Il merito è dei neuroni specchio, che ci fanno desiderare ciò che gli altri fanno.

I «neuroni-specchio» sono cellule nervose del cervello che si attivano quando vedono qualcun altro compiere un gesto. “Per esempio” spiega il professor Corrado Sinigaglia, dell’Università di Milano, “se guardiamo qualcuno che prendere una tazzina di caffè, nel nostro cervello si attivano le aree necessarie a compiere esattamente quel gesto, anche se noi, nella realtà, poi non lo facciamo”. Questi neuroni, quindi, riflettono come uno specchio quello che «vedono» nel cervello altrui. (fonte: A Che Cosa Servono i Neuroni Specchio, Corriere della Sera)

In conclusione: il grattacielo è la tua opera. Con gli strumenti potrai costruirlo e farne un buon prodotto. Se la motivazione è potente vedrai connettere al libro tutte quelle persone che vogliono il tuo stesso perché.

Eccolo! Abbiamo il primo passo affinché il tuo libro diventi un successo.

Rispondi